La differenza tra anemia di carenza di ferro e anemia di carenza di vitamine

L’anemia di carenza di ferro è una condizione in cui il tuo sangue non dispone di adeguati globuli rossi sani per portare abbastanza ossigeno ai tessuti. La carenza di vitamina, una condizione con effetti simili, riduce il numero di globuli rossi sani, in modo che il tuo corpo non possa ottenere l’ossigeno che ha bisogno. Entrambe le anemie di carenza richiedono l’attenzione in quanto possono portare a gravi problemi. Consultare il medico per ulteriori informazioni.

L’anemia di carenza di ferro è dovuta a ferro insufficiente, sia dall’insufficienza alimentare inadeguata o da maggiori perdite di ferro. La causa più comune è la perdita di sangue da mestruazioni pesanti, sanguinamenti intestinali o da tumori o ulcere. La questione sottostante è diminuita la produzione di emoglobina, la sostanza nei globuli rossi che li permette di trasportare ossigeno. Le anemie di carenza di vitamina risultano da una mancanza di folato e / o vitamina B12, sia da inadeguata assunzione o assorbimento inadeguato. L’anemia di carenza di vitamina B12 è solitamente dovuta a problemi di assorbimento da chirurgia intestinale, crescita batterica anormale, malattia o mancanza di fattore intrinseco, la sostanza che consente l’assorbimento.

Inizialmente, i sintomi di entrambi i difetti possono essere molto lievi, tuttavia, poiché il corpo diventa più carente e non può produrre abbastanza emoglobina né portare abbastanza ossigeno, i sintomi si intensificano. L’anemia di carenza di ferro può portare ad una stanchezza estrema, alla pelle pallida, alla debolezza, alla respirazione corporea, mal di testa, vertigini, estremità fredde, irritabilità, infiammazione della lingua o dolore, aumento del rischio di infezioni, chiodi fragili, aritmia, desiderio insolito, scarso appetito e gamba inquieta sindrome. I sintomi di anemia di carenza di vitamine possono includere anche perdita di peso, diarrea, intorpidimento o formicolio nelle estremità, debolezza muscolare, movimenti instabili e confusione mentale.

L’anemia lieve della carenza di ferro può diventare molto grave se non trattata, portando ad un battito cardiaco rapido o irregolare, all’angina o al dolore al petto, ai problemi durante la gravidanza, come le nascite premature e i bambini a basso peso alla nascita e problemi di crescita fisica e mentale nei bambini. È anche associato ad una maggiore incidenza di avvelenamento da piombo. L’anemia di carenza di vitamine porta ad altri problemi di salute, inclusi difetti di nascita e disturbi del sistema nervoso, come le difficoltà mentali e il formicolio nelle estremità.

L’anemia di carenza di ferro viene diagnosticata soprattutto attraverso i test del sangue. Il medico verificherà una dimensione delle cellule rosse più piccole e un colore più pallido, una riduzione della percentuale di globuli rossi nel sangue e livelli inferiori di emoglobina e ferritina. Le anemie di carenza di vitamine sono rilevate anche attraverso i test del sangue, ma i medici guardano cose leggermente diverse. Essi controllano la quantità di folato e vitamina B12 in aggiunta al livello e all’aspetto di globuli rossi. La carenza di vitamina B12 può richiedere prove supplementari.

L’anemia di carenza di ferro può di solito essere trattata con supplemento di ferro tipicamente sotto forma di compresse di solfato ferroso prescritto per ricostituire le riserve di ferro. Il trattamento dura diversi mesi, ma si sentirà miglioramenti dopo poche settimane. Altri trattamenti potrebbero essere necessari se c’è un problema più grave. Con gravi casi, le trasfusioni di sangue possono sostituire rapidamente il ferro. Le anemie di carenza di vitamine sono trattate con cambiamenti dietetici così come supplementi di acido folico o potenzialmente da iniezioni di vitamina B12 per tutto il tempo.

Le cause

Sintomi

complicazioni

rivelazione

trattamenti