Cosa prenderà i supplementi di estrogeni?

Se sei una donna, puoi considerare gli integratori di estrogeni per prevenire la perdita di ossa, mantenere stabile la tua umore o alleviare il disagio legato alla menopausa. La produzione di estrogeni può iniziare a diminuire in perimenopausa, negli anni che precedono la menopausa e si estendono negli anni post-menopausa, spesso causando sintomi abbastanza severi per ricercare un aiuto medico: Gli integratori di estrogeni prescritti in HT, o la terapia ormonale, spesso combinati con il progesterone, Equilibrio che potrebbe migliorare la qualità della tua vita.

Impedire la perdita di ossa

L’estrogeno mantiene la capacità di assorbire il calcio alimentare, che contribuisce a preservare la resistenza ossea, diminuendo il rischio di fratture ossee e lo sviluppo di osteoporosi. La perdita dell’osso è di solito più grande nella colonna vertebrale, sui fianchi e sulle costole. Durante tutta la vita, il tessuto osseo viene continuamente distrutto e ricostruito. Quando la produzione di estrogeni si rallenta durante la menopausa, il tessuto osseo si divide più velocemente di quanto possa essere formato. Nel settembre 2009, gli “Annali dell’Accademia delle Scienze di New York” hanno pubblicato una relazione di uno studio sugli animali che ha dimostrato come il trattamento estrogeno riduceva la perdita di ossa rallentando la funzione degli osteoclasti, i geni responsabili della rottura dell’osso.

Riduci i flash caldi e le sweat notturne

Bassi livelli di estrogeni nel tuo corpo possono causare vampate di calore, improvvisa intensa sensazione di fiamma accompagnata da sudorazione, vertigini, nausea o debolezza. Questi possono verificarsi durante il giorno o la notte e disturbare la qualità del sonno. L’affaticamento aumentato contribuisce a sentimenti di irritabilità e oscillazioni di umore. Secondo uno studio pubblicato nel numero di giugno 2010 di “Menopause International”, la terapia sostitutiva dell’ormone è un trattamento efficace per i vampate di calore nell’80 per cento dei casi. Sono disponibili trattamenti non ormonali, ma non forniscono lo stesso grado di sollievo che l’estrogeno fa. Le paure riguardanti i rischi elevati del cancro associati alla HRT e il fatto che non si conoscono abbastanza le cause esatte dei flussi caldi, limita lo sviluppo di ulteriori trattamenti alternativi.

Aiutare con la depressione

Per ripristinare una sensazione di benessere, gli integratori di estrogeni possono contribuire a riequilibrare i vostri ormoni essenziali di aumento dell’umore come la serotonina. Questi ormoni regolano e minimizzano la depressione, l’ansia e gli attacchi di panico. I ricercatori dell’Istituto Nazionale di Salute Mentale hanno provato l’effetto di sostituzione dell’estrogeno per il trattamento della depressione perimenopausa. I risultati del loro studio si trovano nel numero di agosto 2000 del “American Journal of Obstetrics and Gynecology.” Dopo aver ricevuto la terapia estrogenica per tre settimane, l’80% dei soggetti ha mostrato una risposta positiva rispetto a una risposta positiva visto nel 22% dei partecipanti allo studio Dato un placebo.

Problemi della pelle

Con l’età, la pelle diventa più sottile, meno elastica e prone di rughe. L’estrogeno aiuta a mantenere una produzione adeguata di collagene ed elastina, le proteine ​​di supporto e elastiche nella pelle. Tuttavia, secondo il numero di settembre 2007 di “interventi clinici nell’invecchiamento”, l’estrogeno mostra effetti benefici e dannosi in diversi tessuti. Ad esempio, nelle donne in postmenopausa, l’estrogeno protegge il tessuto osseo contro i danni dell’osteoporosi. È anche utile per ridurre il potenziale di malattie cardiache. I meccanismi con cui la sostituzione di estrogeni possono ritardare l’invecchiamento della pelle non sono ancora pienamente compresi e la ricerca in questo settore è ancora nella sua infanzia.

Il numero di dicembre 2009 della “Neurologia cognitiva e comportamentale”, ha pubblicato una revisione di studi che sperimentano l’effetto della terapia estrogenica sulla memoria in postmenopausa. Secondo la relazione, non ci sono prove conclusive che la terapia estrogenica migliora la memoria nella vita di mezza età e oltre. La terapia estrogenica, prima o dopo l’età di 60 anni, non ha alcun effetto dimostrato sulla memoria. Gli studi esaminati non hanno affrontato se la terapia estrogenica iniziata in età media avrebbe un effetto sulla memoria nella vecchiaia. Tuttavia, gli studi indicano che la terapia estrogenica iniziata in età avanzata aumenta il rischio di demenza: perché esistono ancora molti vantaggi e reati relativi alla terapia sostitutiva dell’estrogeno, consultare il medico per determinare se HRT è giusto per te.

Memoria