Piano pasto vegetariano per abbassare il colesterolo

Alti livelli di colesterolo totale nel sangue aumentano il rischio di malattie cardiache. Produi il colesterolo nel tuo fegato e lo ottiene dal mangiare carne, pollame, uova, latticini e altri alimenti. Abbassare i livelli di sangue del colesterolo totale e del colesterolo LDL e aumentare il colesterolo HDL attraverso una dieta sana può ridurre il rischio di malattie cardiache. Consultare il medico circa i livelli di colesterolo e il miglior approccio al trattamento dietetico.

tipi

I piani vegetali vegetali variano notevolmente. I vegetariani mangiano prevalentemente cibi vegetali. I vegani mangiano una varietà di frutta, verdura, noci, semi, grani, legumi e germogli. Lacto-vegetariani mangiano cibi vegetali e mangiano anche una varietà di prodotti lattiero-caseari, come yogurt, latte, formaggio e panna acida. Lacto-ovo-vegetariani mangiano cibi vegetali, latticini e uova.

Ricerca

Una dieta vegetariana può ridurre i livelli di colesterolo e ridurre il rischio di malattie cardiache. La ricerca di Simone Grigoletto De Biase pubblicata in “Arquivos Brasileiros de Cardiologia” nel 2007 ha scoperto che, rispetto ad una dieta omnivora, una dieta vegetariana è stata associata a bassi livelli di sangue del colesterolo totale e del colesterolo LDL e un più alto rapporto di HDL col colesterolo totale. La ricerca dimostra che una dieta vegana raggiunge cambiamenti positivi nei livelli di colesterolo. Il passaggio da una dieta omnivora ad una dieta vegetariana aumenta il colesterolo HDL, il buon colesterolo, del 21%, secondo la ricerca di F. Robinson pubblicata nel “Journal of Human Nutrition and Dietetics” nel 2002.

fraintendimenti

Un errore comune è che una dieta vegetariana non contiene colesterolo perché non include carne. Tuttavia, molti vegetariani possono consumare uova o latticini, che sono alti nel colesterolo. Gli alimenti a base di piante possono contenere quantità trascurabili di colesterolo e tracciare quantità di grassi saturi. Un’altra idea è che i pasti vegetariani non contengono una quantità sufficiente di proteine. Tuttavia i vegetariani che mangiano uova, prodotti lattiero-caseari o di soia possono consumare proteine ​​sufficienti. I vegani possono ottenere proteine ​​sufficienti da consumare frutta secca, semi e legumi.

considerazioni

Due cose da considerare quando pianifica i vostri pasti vegetariani stanno scegliendo tra cibi crudi o cotti e tra alimenti biologici o convenzionali. Gli alimenti crudi non vengono trasformati o cotti e hanno una concentrazione più elevata di sostanze nutritive rispetto agli stessi alimenti al momento della cottura. Gli alimenti biologici non contengono sostanze chimiche nocive, quali erbicidi, fertilizzanti sintetici o pesticidi e non derivano da modifiche genetiche. La ricerca di Walter Crinnion, N.D., pubblicata nella rivista “Alternative Medicine Review” nel 2010, riporta che gli alimenti biologici hanno livelli più alti di nutrienti e una maggiore attività antiossidante per proteggerti da sostanze chimiche ambientali, mutazioni cellulari e proliferazione delle cellule tumorali, rispetto agli alimenti non organici.